Prova


Inserito da arnis il

Quando la spazzatura è tecnologica

Nei cassetti delle nostre case possiamo trovare vecchi cellulari inutilizzati: i vecchi modelli che i genitori non usano più, quello ancora recente con lo schermo crettato perché è caduto a tuo fratello, la cui riparazione costa quasi quanto un nuovo acquisto, quello che si è spento e non ha mai voluto sapere di riaccendersi.
A scuola ci hanno insegnato l'importanza della differenziazione dei rifiuti e vedere gettare della plastica o del vetro nei cassonetti dell'indifferenziato ci farebbe inorridire, allora perché non preoccuparsi del corretto smaltimento di questi rifiuti tecnologici che stazionano in casa? Sappiamo effettivamente quale sia il modo migliore di smaltirli?

I nostri smartphone, i computer portatili, i tablet rientrano nella categoria dei rifiuti elettronici detti anche RAEE. Tutti gli elettrodomestici che avete in casa, quando si romperanno in maniera definitiva potranno diventare RAEE. La vostra consolle di gioco, la TV, i vostri giocattoli a pile e anche l'orologio da polso dello zio. Gli oggetti che avete tanto amato e usato, non solo sono diventati rifiuti, ma sono potenzialmente "pericolosi" perché contengono molte sostanze inquinanti e  tossiche per la nostra salute. Ci sono per esempio, i Clorofluorocarburi e gli Idroclorofluorocarburi  responsabili dell'allargamento del buco dell'ozono e quindi dell'effetto serra, fenomeno che incrementa il riscaldamento globale, danneggiando l'ambiente e moltissime le sostanze che possono avvelenarci o farci sviluppare malattie pericolose. Inoltre questi rifiuti sono costosi e impegnativi da smaltire in modo corretto, per la loro enorme quantità e  pericolosità e frequentemente grandi flussi di RAEE vengono dirottati verso Cina, India o Africa per essere smaltiti illegalmente compromettendo l'ambiente e la salute delle persone con cui vengono a contatto. 

Per evitare tutto questo dobbiamo innanzitutto assicurarci che non sia davvero possibile riparare questi oggetti, perché riutilizzare e quindi non creare il rifiuto è sempre l'opzione migliore. Soprattutto nelle città più grandi sono fioriti piccoli negozi che ripararano elettrodomestici con prezzi modici. Questo vale anche per i vostri pc! Anche se un po' vecchi può essere sufficiente un aggiornamento del software o piccole modifiche dell'hardware per farlo tornare a funzionare. Se siete abituati ad usare solo oggetti tecnologici nuovi (diciamolo, siete viziati!), potrete sempre regalare il vecchio modello a qualche amico o parente o donarlo in beneficenza.

Sembra purtroppo, che in Italia la vita media di un cellulare non arrivi a 2 anni! Questo sia a causa dell'ossessione che molte persone hanno per gli "ultimi modelli", sia perché gli smartphone sono oggetti piuttosto delicati e basta poco per farli smettere di funzionare. Questo comportamente però è molto dannoso per l'ambiente.

Cerchiamo di utilizzare i nostri device il più a lungo possibile, ma se proprio dobbiamo gettarli possiamo portarli in una delle tante isole ecologiche presenti nei Comuni dove viviamo. Oppure è possibile rivolgersi ai negozi di elettronica che dall'anno scorso sono tenuti per legge a ritirare e smaltire i vecchi apparecchi senza richiedere un nuovo acquisto in cambio.

Se invece dobbiamo comprare un nuovo oggetto tecnologico cerchiamo almeno di scegliere i rivenditori più attenti verso i rischi ambientali nella processo di produzione. Greenpeace ha infatti slilato una lista in cui fornisce un punteggio alle aziende più virtuose.

Cominciamo a riciclare!!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonti

https://www.ideegreen.it/come-riciclare-i-rifiuti-elettronici-8704.html

https://www.ideegreen.it/riciclare-oggetti-elettronici-20614.html

http://www.greenpeace.org/italy/it/campagne/inquinamento/Elettronica-ver...

http://www.reware.it/

https://www.money.it/Cellulari-usati-come-riciclarli

https://www.tuttogreen.it/dove-vanno-rifiuti-elettronici-di-tutto-il-mondo/

https://www.swdcomputer.it/nuovo14/wp-content/uploads/2015/11/shuttersto...

http://www.uci.it/Data/UCI/Upload/news/raccolta_raee.jpg

http://www.corriere.it/cronache/11_aprile_01/scheda-rifiuti_d9ae6716-5ca...

Utente: 
0
Ancora nessun voto.
stato: 
approvato
Inserito da Ernaio il

la cocacola

oggi vi parlero' di tanti tipi di coca cola

1)bevanda originale

la bevanda originale e' quella che ha fatto piu' successo .Molti bambini compreso me chiedono ai loro genitori di comparne un pacco

2) coca cola life

la coca cola life  e' una bevanda che contiene stevia e ha meno zuccheri di quella classica

 3)coca cola light

la coca light e' piu' o meno come  la life solo che non ha la stevia 

3)coca cola al limone

la coca al limone cia dentro il limone

la coca alla vaniglia ci ha dentro la vaniglia

 

 

 

 

 

 

Utente: 
0
Ancora nessun voto.
stato: 
approvato
Inserito da Ernaio il

autostrada

Per andare in vacanza io faccio sempre l'autostrada Torino-Milano.

Nel casello autostradale si paga in diversi modi:

1)Telepass

2)Carte

3)banconota e moneta,biglietto

E in autostrada si passa per per le gallerie.

Per oggi vi saluto yes.

 

linksicuro: 
Utente: 
0
Ancora nessun voto.
stato: 
approvato

Pagine