La media education | trool.it

Login utente

La media education

Per David Buckingham, docente di media e comunicazione alla  Loughborough University la media education e' il processo di insegnamento e apprendimento centrato sui media, mentre la media literacy ne è il risultato e non è altro che la conoscenza e la competenza che gli studenti acquisiscono in tema di  mezzi di comunicazione.

 

Si può quindi insegnare con i media, quando le nuove tecnologie diventano strumenti al servizio dell'insegnamento  tradizionale e vengono adattate alle diverse aeree del sapere.

Insegnare sui media, ovvero quando i media diventano oggetto di insegnamento e insegnare dentro i media, cioè quando la didattica si adatta ai cambiamenti cognitivi portati dalle nuove tecnologie.

 

Grazie a Trool è stato elaborato un vero e proprio metodo IDI per la media education che consiste in incontri laboratoriali nelle classi elementari e medie di 6-8 incontri di 2 ore ed in una piattaforma web basata sulla pratica del blog il cui scopo è comunicare, e tramite la comunicazione fare gruppo.

 

Una parola chiave del metodo IDI  è sicuramente comunità, per noi è fondamentale mantenere una pluralità di voci. L'accesso ai mezzi di comunicazione e il diritto ad esprimere la propria opinione porta alla cittadinanza digitale che è strettamente legata alla cittadinanza tout court. Senza dubbio essere esclusi dalla comunicazione significa essere privati di una grossa parte della nostra cittadinanza.

 

Poiché l'andare in rete è un'azione pubblica e non privata serve investire sulla consapevolezza di bambini e ragazzi, solo grazie ad essa si possono evitare comportamenti a rischio ed errori. Altro elemento fondamentale é imparare a riconoscere le fonti affidabili, verificarle e poi citare l'autore per riconoscerne il lavoro.

 

La comunicazione quindi non è solo trasmissione del messaggio ma condivisione e  responsabilità collettiva, per questo in bambini sono spinti a dialogare con i propri pari e a commentare e sostenere ciò che gli altri scrivono. Per lo stesso motivo proponiamo contenuti insieme all'insegnante perché la comunicazione sia coerente con il lavoro che viene fatto a scuola.

Errore | trool.it
0

Errore

Si è verificato un errore inatteso. Riprova più tardi, grazie.