Trool a scuola

 

La rete è uno spazio in cui l'educazione può percorrere strade nuove e inedite. Nel web 1.0 gli utenti erano soltantofruitori passivi di contenuti che potevano soltanto leggere e scaricare contenuti da fonti “autorevoli”. Con il web 2.0 chiunque ne abbia le competenze può  elaborare e condividere qualsiasi tipo di contenuto. L'utente, da fruitore passivo, si trasforma in creatore di contenuti e fonte d'informazione, si trova così a dover concorrere con gli altri per guadagnare autorevolezza.

 

Questa dinamica esige nuove capacità di interpretazione critica dei contenuti. Imparare a capire le dinamiche dell'informazione in rete è ormai un requisito essenziale per esercitare una cittadinanza piena, attiva e responsabile.

Bambini e ragazzi si trovano a dover affrontare una mole enorme di contenuti e hanno perciò bisogno di strumenti che permettano loro di superare lo smarrimento iniziale ed usare la rete come fonte di crescita personale e acquisizione/condivisione del sapere.

 

In quest'ottica le attività che Trool propone alle classi hanno come scopo principale lo sviluppo di competenze utili alla comprensione dei meccanismi e delle dinamiche di internet, in modo da permettere a ciascuno di potersi servire della rete per accrescere capacità e conoscenze, evitando possibili situazioni di rischio. I laboratori di TROOL hanno due momenti ben definiti: le attività a computer spento per riflettere off line, basate su giochi di simulazione e motorii, e le esercitazioni on line per acquisire competenze tecniche ed imparare a condividere.