Scienza e letteratura nell'era della conoscenza

Inserito da arnis il

Scienza e letteratura nell'era della conoscenza

Il rapporto tra scienza e letteratura per l'infanzia è stato il tema del seminario che si è tenuto giovedì 29 settembre presso il Centro regionale dei servizi per le biblioteche per ragazzi, ovvero la biblioteca di "Villa Montalvo" di Campi Bisenzio. Promosso da Regione Toscana e dal Comune di Campi con la collaborazione della rivista LiBer, il seminario si è aperto con l'intervento di Pietro Greco, giornalista scientifico e scrittore, che ha inquadrato le implicazioni economiche e sociali imposte dall'era della conoscenza. <<L’economia reale del pianeta si fonda sulla produzione di beni e servizi il cui valore dipende sempre meno dalla materia e dal lavoro fisico e sempre più dal tasso di sapere aggiunto. L’economia fondata sulla conoscenza sta modificando profondamente sia le condizioni materiali della nostra vita – mai l’umanità è stata così ricca, mai ha conosciuto tanta disuguaglianza sociale – sia la percezione che abbiamo di noi stessi e dell’ambiente che ci circonda. Tutto è cambiato. Nulla sarà mai più come prima. La società della conoscenza si basa sempre più sulla scienza.>> Questo ha spiegato Greco, implica lo sviluppo di un pensiero critico capace di farsi "mappa del mondo" per l'uomo che abita la complessità di questi tempi. Greco ha sottolineato l'attualità della proposta di Italo Calvino: non impedire il dialogo tra la letteratura italiana (anche quella per ragazzi) scienza e filosofia, come sapientemente fecero Dante, Ariosto, Galileo e Leopardi, per darle più strumenti di interpretazione della realtà.

Il seminario è proseguito con i consigli bibliografici di due bibliotecarie documentaliste di LiberDatabase: Antonella Lamberti, sul filo conduttore del "senso di colpa dello scienziato", mentre Selene Ballerini ci ha guidato tra i romanzi Steam-punk per  ragazzi più avvincenti. Francesca Brunetti, bibliotecaria collaboratrice di LiBer ha parlato del senso della scienza nei libri di David Almond.

Utente: 
3.11111
Average: 3.1 (18 votes)